Degustata per voi la Fà Balà L'Oeucc del Birrificio Lambrate

Ci sono riuscito! Dopo molti tentativi mi sono intrufolato nei magazzini del noto shop online BirraLife e, finalmente, ho avuto la possibilità di scorrazzare indisturbato e di poter scegliere quali birre degustare.
Da questa premessa ne è scaturita una collaborazione con Stefano Righele, “colonna portante dello shop online”, e nonsolobirra.net, che mi vedrà impegnato nella degustazione e recensione di alcuni prodotti commercializzati dallo stesso beer shop.
Avrò la possibilità di degustare birre italiane ed internazionali, mettendo nero su bianco le mie impressioni, offrendo così ai potenziali acquirenti un riscontro esterno, sincero e imparziale; le recensioni, infatti, saranno presto consultabili su entrambi i portali.

Degustazione (Lambrate – lattina – Fà Balà l’oeucc)
American Ipa – 5.8%vol – FB009/19-A – 31/07/19 – 0,33cl

La Fà Balà l’Oeucc può essere definita come la sintesi degli ultimi anni di lavoro per quel che riguarda le luppolate prodotte dal birrificio milanese Lambrate. È un’American Ipa che vede l’utilizzo di avena, segale e di un massiccio doppio dry hopping. Il risultato è una birra esplosiva nei sentori, fresca e piacevolmente amara nel gusto.
Una volta versata si presenta di un colore giallo dorato leggermente velato; la schiuma forma un cappello compatto, persistente e di colore bianco. È però all’olfatto che dà il meglio di sé: un’esplosione di frutta tropicale (mango, papaya, passion fruit, note di pompelmo rosa e un leggero sentore citrico), che vanno a completare un bouquet olfattivo di tutto rispetto. L’ingresso in bocca è fresco: a farla da padrone sono le note di frutta tropicale e di agrumi avvertiti all’olfatto, mentre la parte maltata è solo da contorno. La bevuta risulta morbida e veloce e ti conduce ad un finale spinto, amaro e persistente, in cui prevale un tono fruttato. Nel complesso, la Fà Balà l’Oeucc è una APA spinta ma allo stesso tempo elegante e appagante.